I parchi di Londra: Hyde Park

Parchi_Londra_Hyde Park

Hyde Park è il parco più famoso di Londra e deve molto di questa popolarità alla sua estensione, un’estensione tale da renderlo accessibile da ben quattro fermate di metropolitana differenti. Assieme a Richmond Park, Bushy Park, Regent’s Park, Kensington Gardens, Greenwich Park, St. James’s Park e Green Park, Hyde Park è uno degli otto parchi reali della capitale – sono così definiti quei parchi che di fatto appartengono alla monarchia, ma che la Regina gentilmente concede alla libera vista di chiunque vi voglia passeggiare. In origine riserve di caccia, sono stati aperti al pubblico dal 1851.

Hyde Park ospita addirittura un lago, il Serpentine Lake che ne segna i confini con un altro parco attiguo, Kensington Garden. Originariamente le due superfici costituivano un’unica area verde, ma nel 1728 se ne chiese la suddivisione in due aree che furono appunto denominate Hyde Park e Kensington Gardens; il primo si estende per una superficie di circa 1,4 km², il secondo per una superficie di 1,1 km².

Con la chiusura dei monasteri nel 1536, Enrico VIII occupò il catello di Hyde e ne trasformò il parco in una riserva di caccia reale ospitandovi riserve di cervi; fu solo durante il regno di Carlo I, nel 1637, che il parco venne aperto al pubblico. Nel 1730, la regina Carolina fece deviare il corso fiume di Westbourne per costruire un lago artificiale che divenne poi il Serpentine Lake (l’estensione è di 11,34 ettari ) dove, nel 1814, si ospitò una rappresentazione della battaglia di Trafalgar a celebrazione della flotta inglese che, comandata dall’ammiraglio Horatio Nelson, sconfisse le flotte francesi e spagnole guidate da Napoleone. Risale a pochi anni più tardi, al 1824 la costruzione della Grand Entrance, costituita da colonne ioniche scanalate, cancelli in ferro e bronzo e tre arcate per agevolare il passaggio delle carrozze.

Lo storico Hyde Park è nel tempo stato sfondo di manifestazioni politiche e culturali, soprattutto a partire dal 1872, anno in cui venne emanato il Parks’ Regulamentation Act che decretò che nei parchi doveva regnare libertà di incontro e libertà di espressione di opinioni: da qui la creazione di un angolo dedicato allo Speakers’ Corner.

Hyde Park, che si è dimostrato nel tempo luogo ideale per incontri popolari, manifestazioni di diversi movimenti e più recentemente ha ospitato grandi concerti di artisti contemporanei, fu usato per la coltivazione di patate da destinare al sostentamento della popolazione durante la Seconda Guerra mondiale.

Tra le attrazioni del parco londinese, non possiamo dimenticare:

The Speakers’ Corner:  posizionato vicino la fermata della metro Marble Arch, nell’angolo a nord est del parco, è il luogo dove si possono trovare persone che tengono discorsi ed esprimono la propria opinione;

The Serpentine: è il lago che divide Hyde Park da Kensington Gardens. È considerato il mare di Londra tanto che molti inglesi vi fanno il bagno d’estate, vanno in barca e vi pescano. Il giorno di Natale ospita inoltre la Peter Pan Cup, una gara di nuoto i cui partecipanti superano in grande maggioranza i 60 anni d’età;

Princess Diana Memorial Fountain: la Fontana in Memoria di Lady Diana è situata vicino al Serpentine Bridge,  è un corso d’acqua circolare con spruzzi che fuoriescono dal punto più alto della fontana.  Fu costruita in memoria della principessa Diana, ultimata nel settembre del 2003 ed inaugurata ufficialmente il 6 luglio 2004 alla presenza della regina Elisabetta, del principe Carlo e dei figli William ed Henry.

The Rose Garden: il parco ospita giardini tematici, come il Rose Garden e certe specie di particolare interesse botanico ed estetico.

Ulteriore curiosità, dal 1867 è l’unico parco reale londinese controllato dalla Polizia Metropolitana, presenta al suo interno con una stazione.

C’è un ulteriore aspetto che, visto il periodo dell’anno al quale ci stiamo avvicinando, non possiamo scordare. Nel lato Sud Est del parco, viene allestito ogni anno il Winter Wonderland, un parco a tema natalizio. Aperto dal 21 novembre 2014 sino al 4 gennaio 2015, chiuso il giorno di Natale, alterna il tradizionale mercatino natalizio alle attrazioni di giostre, chioschi di leccornie, cibi e bibite.

Alessandra

Link utili:

0 Responses to “I parchi di Londra: Hyde Park”



  1. Lascia un commento

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...




Link

il sito web del TGS Eurogroup

Calendario

novembre: 2014
L M M G V S D
« Ott   Dic »
 12
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930

Archivio

Vuoi ricevere una notifica email per essere avvisato sulla pubblicazione di nuovi post? Inserisci il tuo indirizzo email qui sotto per iscriverti a questo blog!

Segui assieme ad altri 1.185 follower