I parchi di Londra: Greenwich Park

parchi_londra_greenwich-park

Una delle mete imperdibili della prima periferia di Londra è senza dubbio Greenwich, che si trova a sud-est del centro della capitale, dove il fiume Tamigi crea una profonda ed accentuata ansa. Se avete intenzione di visitare questo luogo vi consiglio di dedicarci un’intera giornata perché le cose da vedere sono davvero molte.

La via più semplice per arrivare a Greenwich è quella ferroviaria, che sfrutta i numerosi treni che partono da London Bridge e da Charing Cross, ma sicuramente più suggestivo è raggiungere il borgo via fiume, con uno dei tanti battelli che partono dal cuore della città. Molto spesso, a bordo, si possono seguire le spiegazioni di una guida che illustra i vari monumenti che si incontrano durante la traversata.
Chi arriva a Greenwich dal fiume sarà accolto dalla Cutty Sark, l’ultimo dei grandi velieri inglesi che ha solcato i mari di tutto il mondo e che si trova di fianco al National Maritime Museum, aperto al pubblico nel 1937. Visitando questo museo sarà possibile ripercorrere il forte legame che da secoli unisce la Gran Bretagna con il mare e ammirare alcuni cimeli storici, come la divisa indossata dall’ammiraglio Nelson quando fu colpito a morte durante la battaglia di Trafalgar.
Vicino al National Maritime Museum si trova la Queen’s House, chiamata in passato “House of Delight”, di ispirazione palladiana, che raccoglie opere di Turner, Holbein e Gainsborough, tra gli altri.

La fama di Greenwich in tutto il mondo è però dovuta al fatto che da qui si è deciso di far passare il primo meridiano, il Greenwich Mean Time, che è il punto di riferimento per calcolare l’ora in ogni parte del pianeta. In cima alla collina che domina Greenwich Park si trova infatti il Royal Observatory, il cui edificio originario risale al 1675, dove potrete camminare tra i due emisferi mettendovi a cavallo della linea del meridiano zero. Se poi siete appassionati di astronomia dovete entrare al Peter Harrison Planetarium, che con il suo potente proiettore laser mostra l’intera volta celeste.

Il Royal Observatory è collocato nel cuore di Greenwich Park, che è il più antico dei parchi reali di Londra, visto che le sue origini risalgono addirittura al periodo romano ed è stato recintato nel 1427. Questo ampio spazio verde raccoglie numerosi monumenti, come la Ranger’s House, una elegante residenza georgiana che ospita una raccolta di 650 opere d’arte e un pregevole roseto. Camminando nel lato est del parco sarà poi facile vedere i cervi, che qui hanno un’area a loro dedicata.  Come avrete capito Greenwich è senz’altro una meta da non perdere!

Roberta

Link utili:

0 Responses to “I parchi di Londra: Greenwich Park”



  1. Lascia un commento

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...




Link

il sito web del TGS Eurogroup

Calendario

febbraio: 2015
L M M G V S D
« Gen   Mar »
 1
2345678
9101112131415
16171819202122
232425262728  

Archivio

Vuoi ricevere una notifica email per essere avvisato sulla pubblicazione di nuovi post? Inserisci il tuo indirizzo email qui sotto per iscriverti a questo blog!

Segui assieme ad altri 104 follower