Buona Festa di San Domenico Savio!

domenicosavioRicorre oggi una ricorrenza importante: la Festa di San Domenico Savio, uno dei santi più amati da tutta la Famiglia Salesiana. La sua prima biografia fu scritta dallo stesso don Bosco come una forma narrativa di pedagogia dell’eccellenza.
Leggiamo assieme un breve articolo pubblicato l’anno scorso su famigliacristiana.it …

 

Quello che viene definito il capolavoro educativo di Don Bosco è un ragazzo di 15 anni. Nato a Riva di Chieri il 2 aprile 1842, si accostò per la prima volta all’Eucarestia nella Pasqua del 1849. Per l’occasione scrisse queste righe, che Don Bosco renderà note anni dopo: «Ricordi fatti da me, Savio Domenico, l’anno 1849 quando ho fatto la prima Comunione essendo di 7 anni: 1. Mi confesserò molto sovente e farò la Comunione tutte le volte che il confessore mi darà licenza. 2. Voglio santificare i giorni festivi. 3. I miei amici saranno Gesù e Maria. 4. La morte, ma non peccati».
Il parroco di Mondonio, dove si era trasferita la famiglia, lo presentò così a Don Bosco: «Qui in sua casa può avere giovani uguali, ma difficilmente avrà chi lo superi in talento e virtù. Ne faccia la prova e troverà un S. Luigi». A fine ottobre del 1854 il ragazzo entrava nell’Oratorio di Valdocco a Torino, distinguendosi subito per una soda pietà, unita ad una serena allegria, e per uno zelo ardente per la salvezza dei compagni, oltre che per doni carismatici straordinari.
L’8 giugno 1856 fondò la Compagnia dell’Immacolata, di cui scrisse egli stesso il regolamento, testimonianza di un’alta spiritualità in un quattordicenne. La sua salute purtroppo era già inesorabilmente minata ed egli morì a Mondonio il 9 marzo 1857. Le sue ultime parole furono: «Che bella cosa io vedo mai!».
Don Bosco ne scrisse subito la Vita, che uscì nelle Letture Cattoliche del gennaio 1859 ed ebbe poi una decina di edizioni. Nel 1914 i resti del giovane furono traslati nella basilica di Maria Ausiliatrice a Torino. Dichiarato venerabile da Pio XI nel 1933, fu beatificato da Pio XII nel 1950 e da lui canonizzato il 12 giugno 1954. L’8 giugno 1956, centenario di fondazione della Compagnia dell’Immacolata, Domenico Savio fu proclamato patrono dei Pueri cantores. La sua devozione è ormai diffusa in tutto il mondo, anche per essere egli il più giovane dei santi confessori non martiri.
La memoria liturgica di san Domenico Savio è fissata al 9 marzo, mentre per i Salesiani e le diocesi piemontesi lo festeggiano il 6 maggio, perché l’anniversario della morte cadrebbe in Quaresima.

(fonte: famigliacristiana.it)

Link correlati:

0 Responses to “Buona Festa di San Domenico Savio!”



  1. Lascia un commento

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...




Link

il sito web del TGS Eurogroup

Calendario

maggio: 2016
L M M G V S D
« Apr   Giu »
 1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
3031  

Archivio

Vuoi ricevere una notifica email per essere avvisato sulla pubblicazione di nuovi post? Inserisci il tuo indirizzo email qui sotto per iscriverti a questo blog!

Segui assieme ad altri 1.105 follower